popstreet art
pure_evil
ottobre 3, 2015

Lacrime di Pure Evil

pure_evil
Mostra di Pure Evil presso la galleria Wunderkammer di Roma – via Gabrio Serbelloni, 124
pure_evil
Mostra di Pure Evil presso la galleria Wunderkammer di Roma – via Gabrio Serbelloni, 124
pure_evil
Mostra di Pure Evil presso la galleria Wunderkammer di Roma – via Gabrio Serbelloni, 124
pure_evil
Mostra di Pure Evil presso la galleria Wunderkammer di Roma – via Gabrio Serbelloni, 124
pure_evil
Mostra di Pure Evil presso la galleria Wunderkammer di Roma – via Gabrio Serbelloni, 124
Pure_evil
Mostra di Pure Evil presso la galleria Wunderkammer di Roma – via Gabrio Serbelloni, 124
pure_evil
Mostra di Pure Evil presso la galleria Wunderkammer di Roma – via Gabrio Serbelloni, 124
pure_evil
interventi murali e streetprinting di Pure Evil a Torpignattara!
pure_evil
interventi murali e streetprinting di Pure Evil a Torpignattara!
pure_evil
interventi murali e streetprinting di Pure Evil a Torpignattara!
pure_evil
interventi murali e streetprinting a Torpignattara!
pure_evil
interventi murali e streetprinting a Torpignattara!
pure_evil
Interventi murali e streetprinting a Torpignattara!

Lui è inglese e all’anagrafe è noto come Charles Uzzell-Edwards, ma nel mondo è diventato famoso con il nome d’arte Pure Evil. Da Londra è arrivato fino a San Francisco ed ha collaborato con il progetto Dismaland, il parco attrazioni di Banksy. Sul muro dell’oratorio di San Barnaba, dove i ragazzini del quartiere vanno a giocare a pallone, ha dipinto coniglietti colorati con le zanne, che sono un po’ il segno distintivo dei suoi lavori, una sorta di firma grafica, così come lo è la lacrima che segna il viso delle icone pop che Pure Evil ama raffigurare con uno stile evocativo dei maestri della Pop Art degli anni ’60, ma decisamente dark (non a caso l’artista ha voluto chiamare questa serie di opere Nightmare). Mentre i coniglietti con le zanne sono un invito a riflettere sulla evaporazione delle utopie, la lacrima è qualcosa che porta l’opera in contatto con lo spettatore. Una “colatura” che esce dal quadro e finisce sul pavimento formando una chiazza di colore.

Pure Evil ha colorato con i suoi coniglietti via San Barnaba qualche giorno prima dell’apertura della personale (la prima in Italia) presso la galleria Wunderkammern, di via Gabrio Serbelloni 124, nel quartiere multi etnico di Torpignattara.

pure_evil
Pure Evil

About this author

0 comments

There are no comments for this post yet.

Be the first to comment. Click here.

pop
 
Lo street artist David “Diavù” Vecchiato l’ho visto...
 
Lui è inglese e all’anagrafe è noto come Charles...
 
Some title Some author
Some excerpt
 
Some title Some author
Some excerpt
 
Some title Some author
Some excerpt
 
Some title Some author
Some excerpt
Lo street artist David “Diavù” Vecchiato l’ho visto...