comunicazione politicaelezioni
Mimmo Rotella, come un arazzo
febbraio 19, 2010

Corri Emma, corri! Un sondaggio dell’Istituto Piepoli

Il Tempo pubblica oggi un sondaggio dell’Istituto Piepoli relativo al Lazio. Ovviamente va tenuto presente che Il Tempo è un quotidiano “schierato” ed è schierato con Renata Polverini. Tuttavia qualche considerazione vale la pena farla. I presupposti sono due. Il primo: i sondaggisti sono solo moderni aruspici, ovvero “indovini”; ce n’è qualcuno più bravo a cogliere i trend, qualcuno molto meno bravo, tant’è che le rilevazioni vengono manipolate con dei “correttivi” capaci, sempre secondo gli aruspici, di compensare le emozioni del momento. Il secondo: gli italiani sono un popolo insondabile; covano intimamente le scelte che inseriranno nell’urna, spesso cambiano idea all’ultimo momento, ancora più spesso dichiarano esattamente il contrario di quello che faranno, in barba a tutti i correttivi possibili.

La mia esperienza di “osservatore” (non ho mai fatto lo spin doctor di una campagna elettorale, anche se ho studiato le regole della comunicazione politica sul “campo”), mi dice che ancora c’è tempo per la fase di “stabilizzazione della tendenza“. Troppe sono le variabili che restano in gioco.

Avrà effetto la “questione cattolica” agitata ogni giorno da Giuliano Ferrara su Il Foglio? Il partito del cardinale, ovvero l’UDC, sarà decisivo nel conteggio finale dei voti? Il dibattito sulla “corruzione” avrà effetti sulla scelta del governatore di una regione? Prevarrà l’esperienza, oppure la novità?

Come ho scritto qualche tempo fa la Polverini si avvale, oltre che di un responsabile politico di rango del suo comitato elettorale (il senatore Andrea Augello), anche di uno spin doctor, ovvero di uno stratega della comunicazione politica (Claudio Velardi). Secondo me la lettura del sondaggio di Piepoli, nonostante le apparenze possano far pensare il contrario, rivela un dato preoccupante per la candidata del centro destra: Renata Polverini è, in questo momento, “sovraesposta”. Cerco di spiegarmi meglio. Nella prima fase della campagna elettorale il “gradimento” elettorale del candidato subisce variazioni anche consistenti. Dipende da tanti fattori. Nel caso specifico Emma Bonino ha avuto un “picco” quando ha annunciato la sua candidatura. Renata Polverini ha avuto il suo quando, rompendo gli indugi è scesa in campo in una situazione di totale confusione della “sinistra”, aggravata dagli echi della vicenda Marrazzo. Poi è iniziata la campagna vera, quella fatta di affissioni a tappeto, di incontri, di discorsi, di strette di mano (insomma la fase più delicata). Ora siamo nel mezzo del guado. La mia impressione è che la candidata del centro destra abbia raggiunto di nuovo il suo “picco” massimo (quattro, o cinque, punti di distacco da Emma) troppo presto! Il problema vero in uno “scontro” testa a testa, com’è quello tra le due candidate nel Lazio, non è quello di avere picchi nel corso della campagna, ma di stabilire un trend di crescita costante.

Insomma corri Emma, corri, che Renata potrebbe anche avere una letale (elettoralmente parlando) crisi di fiato!

About this author

0 comments

There are no comments for this post yet.

Be the first to comment. Click here.

comunicazione politica
 
Killer application è l’espressione usata dagli strateghi americani per...
 
Si parlerà di comunicazione politica, ponendo attenzione sul...
 
Jeb Bush non se la passa bene, almeno...
 
David Axelrod ha compiuto 60 anni nel febbraio...
 
La squadra messa in campo da Jeb Bush sulla politica...
 
Il Parco delle Quattro Libertà Hillary Clinton, 67...
 
Fabio Fazio non lo ha invitato a Che tempo...
 
Lo scontro si gioca tutto sulla “comunicazione”. Non...
 
Ascoltando il discorso di Silvio Berlusconi ho annotato...
 
Emma ci crede, ma gli altri? Notarelle a...
 
Qualche considerazione di strategia elettorale commentando un sondaggio...
 
Scusate (domanda rivolta ai dirigenti del Partito Democratico...
 
Some title Some author
Some excerpt
 
Some title Some author
Some excerpt
 
Some title Some author
Some excerpt
 
Some title Some author
Some excerpt
 
Some title Some author
Some excerpt
Killer application è l’espressione usata dagli strateghi americani per...